Cerca

Nuovi Progetti in evidenza

Titolo

"Colture autoctone mediterranee e loro valorizzazione con tecnologie avanzate di chimica verde"   COMETA 

Programma

COMETA è un progetto di ricerca e sviluppo finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) nelle 12 Aree di specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

Ente Finanziatore

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR)

Contratto

 

Durata anni

36 mesi

Periodo

 

Web link

https://www.novamont.com/cometa

Attività prevista

La finalità del progetto COMETA è di studiare e validare sistemi colturali non-food innovativi a bassi input ed idonei ad essere coltivati in aree marginali, a rischio di erosione/desertificazione, sotto-utilizzate, inquinate e/o male utilizzate. Le diverse frazioni delle colture (semi, biomassa ipogea ed epigea) sono idonee ad essere convertite, tramite tecnologie avanzate di chimica verde a basso impatto, in bioprodotti di interesse per il comparto agricolo ed industriale, con l’idea di generare significativi impatti nei territori fragili ed in crisi del Sud Italia. COMETA favorirà l’attivazione di filiere agro-industriali virtuose che, partendo dalle sfide e dalle vocazionalità che offrono i territori, possano restituire significativi vantaggi ambientali, sociali ed economici.

Il CREA IT svilupperà e costruirà sistemi meccanici per permettere la raccolta e valorizzazione delle diverse frazioni delle colture (semi, biomassa ipogea ed epigea)

Titolo

Energia dall'agricoltura: innovazioni sostenibili per la bioeconomia - AGROENER

Programma

Decreto Dirigenziale n. 26329 del 1 Aprile 2016

Ente Finanziatore

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF)

Contratto

 

Durata anni

60 mesi

Periodo

 

Web link

https://agroener.crea.gov.it/

Attività prevista

Il progetto si articola all’interno del comparto delle agro-bio-energie sviluppando tematiche riguardanti: Il progetto si articola all’interno del comparto delle agro-bio-energie sviluppando tematiche riguardanti:

  • l’efficienza energetica di macchine ed impianti;
  • l’utilizzo delle biomasse solide (sottoprodotti agroforestali);
  • il recupero dei sottoprodotti agroindustriali per la filiera del biogas;
  • l’utilizzo di colture dedicate come matrice per l’estrazione di biocombustibili e/o biolubrificanti nei cicli produttivi delle bioraffinerie integrate;
  • azioni di dimostrazione e trasferimento delle conoscenze in merito allo sviluppo di impianti di microgenerazione con analisi della sostenibilità e delle principali criticità.